Sentenza Mondadori, la Cir ora vuole i soldi E il gruppo di De Benedetti precipita: - 7,55%

Gli avvocati del gruppo di De Benedetti chiedono la copia autentica della sentenza. In Borsa perdono tutti i titoli coinvolti nel Lodo: Cir cede un teorico 7,55 per cento mentre Cofide cede il 5,74 per cento. Nella galassia
Fininvest Mondadori lascia il 6,04% e Mediaset il 4,75 per cento. <strong><a href="/interni/ecco_come_cavaliere_puo_evitare_risarcimento/11-07-2011/articolo-id=534286-page=0-comments=1#commenta">Ecco come Berlusconi potrebbe evitare il pagamento</a></strong>

Milano - Tutto come previsto. Gli avvocati della Cir non hanno perso tempo. Hanno subito fatto richiesta della copia autentica della sentenza con cui la Seconda Corte d’Appello civile di Milano ha condannato Fininvest a versare 560 milioni di euro alla holding di De Benedetti, per il caso Lodo Mondadori. Passeranno ora alcuni giorni prima che la Cir possa notificare la copia a Fininvest. Quello sarà l’attimo in cui in teoria potrebbero poi contestualmente escutere la fidejussione, ovvero l’accordo con cui la società del Biscione aveva "congelato" il pagamento per maxirisarcimento di 750 milioni stabilito in primo grado, fino alla sentenza d’appello.

Il maxi risarcimento Sabato scorso i giudici della seconda sezione civile della Corte d’appello di Milano hanno depositato la sentenza della causa tra Cir e Fininvest sul cosiddetto Lodo Mondadori. I giudici hanno condannato la holding del Biscione a risarcire la società di De Benedetti con 540.141.059 euro (più 20 milioni tra interessi legali, spese processuali e legali). In primo grado il giudice Raimondo Mesiano aveva condannato Fininvest a un risarcimento di quasi 750 milioni di euro.

Seduta nervosa per i gruppi coinvolti In calo tutti i titoli coinvolti dalla sentenza del Lodo Mondadori. Cir viene fermata in asta di volatilità e cede un teorico 7,55 per cento mentre Cofide cede il 5,74 per cento. Nella galassia Fininvest Mondadori lascia il 6,04% e Mediaset il 4,75 per cento.