Senza direttiva Ce le auto straniere non pagheranno

«Le auto con targhe straniere saranno esentate dall’acquisto di Ecopass, se sul libretto rilasciato dalle motorizzazioni dei rispettivi Paesi non è riportata la direttiva Ce di riferimento per la categoria Euro». È quanto precisa palazzo Marino con un comunicato riguardo l’applicazione dell’Ecopass. «La categoria Euro (Euro 1, 2, 3, 4, 5 e pre-Euro) che è applicata sia ai veicoli benzina che ai diesel - si legge -, indica il tipo di motorizzazione e i livelli di inquinamento prodotti ed è il dato in base al quale i veicoli sono stati ripartiti tra le cinque classi inquinanti di Ecopass. Quindi se non è indicata la categoria Euro, non è possibile classificarli. Si specifica che se le auto immatricolate in Paesi dell’Unione Europea riportano la direttiva Ce di riferimento per la categoria Euro, devono quindi acquistare e attivare Ecopass, secondo le modalità previste, mentre le auto immatricolate in Paesi non compresi nell’Unione Europea che non hanno recepito la direttiva Ce, che definisce le categorie Euro, sono esentate dall’acquisto di Ecopass perché è impossibile definirne la classe di inquinamento».