Senza molotov il processo G8 riparte dai testi

G8: Pur in assenza delle due molotov della Diaz, il processo ai 29 poliziotti è ripreso con l’atteso interrogatorio di due testimoni, Valerio Donnini, primo dirigente superiore, e Maurizio Piccolotti, responsabile dell’ordine pubblico, che però non ha risolto il dubbio di molti: le due bottiglie comparse improvvisamente nel cortile della scuola sono quelle rinvenute in corso Italia alle 18,30 dal commissario Guaglione? Dall’audizione dei testi non è scaturita la certezza che siano le stesse. Donnini ha detto di aver guardato superficialmente le due bottiglie, custodite in un sacchetto di plastica di colore celestino, che si sentiva odore di benzina e che fece caricare le due molotov su un Magnum. Poi si dedicò a altri servizi.