«Senza televisione la serie B torna alla domenica»

«Questa sarà una settimana decisiva per il futuro della serie B: decideremo per la mutualità e per i diritti tv. Se non ci sarà un accordo con la televisione, il Parma giocherà sicuramente di domenica». Il presidente Tommaso Ghirardi, consigliere di Lega per la B, è preoccupato per le difficoltà economiche della categoria. «Lo scorso anno - spiega - nonostante non ci fosse un accordo per i diritti tv, è stato deciso di giocare ugualmente di sabato. Ora se dovesse ripetersi la stessa situazione, se non si arrivasse a una intesa, il campionato sarebbe spostato alla domenica». Intanto sono state rifiutate le iscrizioni di Messina, Pisa e Treviso: il club siciliano è vicino al fallimento, l’Avellino spera nel ripescaggio ma pure deve sistemare i conti.