Sepang, rivincita di Massa su Raikkonen: pole position

Sepang (Malaysia) - La pole position resta questione Ferrari. Dopo quella di Kimi Raikkonen nella gara d'esordio del mondiale a Melbourne, tre settimane fa, in Malaysia cambia il nome del pilota in rosso. E' Felipe Massa a conquistarsi la prima posizione della griglia che domani darà il via al Gp. E' la quarta pole per il brasiliano, che ha staccato di 267 millesimi il campione del mondo Fernando Alonso, subito dietro con la McLaren Mercedes. Terza l'altra Ferrari di Raikkonen, che al suo fianco avrà la seconda McLaren di Lewis Hamilton.

Duello che si ripete ma è il Cavallino a restare davanti, a conquistare la 188/a prima piazza della storia della scuderia, anche se la squadra anglo-tedesca comanda il mondiale costruttori. In grado di competere sembra essere solo la McLaren, essendo le altre squadre destinate a disputare un campionato parallelo Quinta è la Bmw Sauber di Nick Heidfeld, poi la Williams di Nico Rosberg, la Bmw di Robert Kubica, le Toyota dell'italiano Jarno Trulli e di Ralf Schumacher, la Red Bull di Mark Webber. Resta fuori, clamorosamente, la Renault. Dalla prima sessione di prequalifica da 15", la sorpresa era stata l'eliminazione della Honda di Rubens Barrichello, 19/o tempo realizzato sul filo di lana, dopo un improvviso rientro ai box che ha evidenziato qualche problema della vettura. Il brasiliano, dopo il brutto risultato, era andato a brontolare al muretto. Con lui erano estromessi Scott Speed della Toro Rosso, Anthony Davidson della Super Aguri e le due Spyker di Christijan Albers e Adrian Sutil. Ma è stata la seconda sessione ad avere un esito ancor più sorprendente.

Indietro la Renault, autrice di una doppietta lo scorso anno con Giancarlo Fisichella e Fernando Alonso, fuori il vincitore del Gp 2006, il romano Giancarlo Fisichella, 12/o, subito dietro nonostante un ultimo disperato tentativo al sostituto del campione del mondo, il finlandese Heikki Kovalainen. Con loro, nel gioco a eliminazione, fuori della dieci piazze che contano anche la Red Bull di David Coulthard, la Super Aguri di Takuma Sato, la Honda di Button, la Toro Rosso di Vitantonio Liuzzi. Disastro giapponese, fuori tutte le vetture del Sol Levante, fuori anche una Williams. Il campionato indica la Ferrari come squadra da battere e la McLaren come degna rivale. Ma sembra anche dire che si vivrà un appassionante derby di famiglia, circostanza che, ai tempi di Michael Schumacher, non era nemmeno immaginabile. Massa è in forma smagliante e solo la sostituzione del cambio lo estromise dalla lotta in Australia. Raikkonen è in grado di dare anche lui il meglio di sé, e ha solo l'incognita di un motore che alla fine a Melbourne perse un po' d'acqua. Ma i tecnici hanno deciso di non cambiarlo, convinti che darà il meglio di sé anche a Sepang. Oggi era prevista pioggia, che non c'é stata, salvo qualche goccia nel terzo settore. Prevista gara asciutta anche domani. In queste condizioni la Ferrari non dovrebbe avere problemi.