Sequestrati 70mila cd e dvd: dovevano invadere la capitale

Erano destinati prevalentemente al mercato romani i 70mila cd e dvd, e le 100mila custodie e locandine per il loro confezionamento sequestrate ieri dai militari della Guardia di Finanza di Fiumicino, che hanno smantellato due centrali di duplicazione clandestina individuate ad Acerra, alle porte di Napoli. Sei gli arrestati, tutti pregiudicati campani appartenenti a due organizzazioni criminali, che alle porte di Napoli avevano creato una base operativa per la duplicazione del materiale pirata destinato al mercato illegale della capitale con profitti milionari. A fronte del costo di produzione di 40 centesimi, i cd e i dvd venivano venduti infatti a 7 euro. Alla loro individuazione, i finanzieri sono arrivati grazie alle indagini avviate a seguito dei sequestri operati a Roma nei confronti di extracomunitari dediti alla vendita al minuto.