Sequestrati 70mila euro falsificati a regola d’arte

La Guardia di finanza ha sequestrato a Roma 70mila euro falsi di ottima fattura e denunciato due falsari napoletani per falsificazione di moneta. Le banconote sequestrate dai militari del comando provinciale di Roma erano in grado di ingannare i destinatari. Le indagini sono partite dalle segnalazioni di banconote false giunte da vari esercizi commerciali soprattutto nel quartiere Tiburtino. Dopo alcune settimane di appostamenti, i finanzieri hanno individuato due soggetti di origini napoletane con una valigetta di pelle nera piena di banconote falsificate in maniera davvero meticolosa, tanto che, spiegano i finanzieri in una nota, «alcuni esemplari saranno distribuiti presso la banca centrale europea e ai maggiori istituti bancari nazionali con lo scopo di tenerli come campioni comparativi perché potevano confondere anche i commercianti muniti di macchinette antifalso».