Sequestrati 7mila euro e 35 videopoker abusivi

Trenta esercenti denunciati e 35 macchinette videopoker sequestrate. È il bilancio di un’operazione contro il gioco d’azzardo condotta tra Guidonia, Tivoli e Monterotondo dalla Guardia di finanza di Tivoli e il comando provinciale. A mettere in allarme le Fiamme gialle con una serie di lettere anonime un’anziana di Guidonia, ridotta sul lastrico dal figlio giocatore. I finanzieri, in divisa o in borghese, hanno controllato un centinaio di esercizi commerciali e sono arrivati al sequestro dei videopoker e di settemila euro ritenuti provento dell’attività.