Sequestrati bimbi italiani

da Caracas

Ancora violenze in Venezuela, ancora italiani tra le vittime. Dopo l’omicidio della giovane donna in viaggio di nozze, adesso si segnala il caso di una donna del luogo sposata con un italiano, rapita con i due figli italiani come il padre. I tre sono stati bloccati mentre andavano verso scuola a San Cristobal, città a 650 chilometri a sud-ovest di Caracas. Fonti diplomatiche italiane hanno confermato la notizia rimbalzata dal Paese sudamericano.
Nathaly Gotera de Festa, questo il nome della donna, ha 35 anni, è stata caricata a bordo di una macchina con i due bambini di nove e dodici anni.
La maggior parte dei rapimenti in Venezuela sono stati fatti a San Cristobal, vicino alla frontiera colombiana e hanno provocato secondo un bilancio dell’organismo padronale Federcamaras, venticinque vittime. Nel mirino sempre più spesso imprenditori della comunità italiana che si compone in Venezuela di oltre trecentomila persone.
Anomalo, invece, è stato il caso della turista in luna di miele. Si sarebbe trattato di uno scambio di persona.