Sequestrati farmaci contro l’obesità

Prodotti di una nota industria americana, utilizzati nel trattamento dell’obesità e delle disfunzioni alimentari, sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza all’aeroporto di Genova. Li aveva con sè una cittadina dell’Europa dell’Est proveniente dagli Usa che cercava di eludere i controlli doganali e che è stata denunciata per contrabbando. La donna aveva tre grosse valigie contenenti 339 confezioni con 2mila capsule di integratori alimentari, 20 chili di alimenti dietetici sostitutivi e 31 flaconi di creme snellenti e rassodanti per un valore di 30mila euro. I controlli in laboratorio diranno se i prodotti contenevano sostanze dannose come l’efedrina.