Sequestrati prodotti e giocattoli pericolosi

Un’operazione compiuta dalla Guardia di finanza ha permesso il sequestro di 200mila prodotti contraffatti e 40mila giocattoli pericolosi. Otto cinesi e una cittadina italiana sono stati denunciati. Il successo dell’operazione è dovuto anche all’intensificarsi dei controlli nelle attività commerciali gestite da cittadini cinesi. Alcuni centri di stoccaggio del materiale contraffatto sono sono stati rinvenuti nel quartiere Prenestino. Gli imballi, confezionati con molta cura, mostravano in superficie articoli regolari celando la merce contraffatta.