Sequestro Abu Omar Scarcerato lo 007 Marco Mancini

da Milano

È tornato a casa Marco Mancini, il numero due del Sismi già coinvolto nel caso del sequestro dell’ex imam Abu Omar e nuovamente arrestato il 12 dicembre scorso per l’inchiesta sul dossieraggio illegale che aveva portato in carcere, tra gli altri, anche l’ex responsabile della sicurezza Telecom, Giuliano Tavaroli, al quale sono stati concessi gli arresti domiciliari ieri. Il provvedimento che scarcera Mancini è stato emesso dal gip Giuseppe Gennari su sollecitazione della Procura a pochi giorni dello scadere dei termini di custodia cautelare. L’11 giugno, infatti, l’ex funzionario del servizio segreto militare dovrebbe tornare libero. Che siano stati gli stessi pm a chiedere la scarcerazione è sottolineato anche dagli avvocati di Mancini, Luca Lauri e Luigi Panella: «Come nel caso Abu Omar - hanno detto - anche nel caso Telecom è stata la Procura della Repubblica di Milano a chiedere la scarcerazione del dottor Marco Mancini, la cui difesa ora dimostrerà la sua innocenza in entrambe le vicende».