LA PRIMA SERATA? ORMAI È SECONDA

Sareste contenti se il vostro treno partisse sempre con venti minuti, e il resto mancia, di ritardo? Farebbe probabilmente comodo a chi non si è accorto di avere l’orologio fermo, ma che orticaria per chi non ha tempo da buttare. E se alla cena in casa di amici fissata per le otto, vi presentaste alle otto e venticinque, non avreste il diritto di lamentarvi per gli spaghetti cotti alla tedesca. Certo, una volta può capitare a tutti di non arrivare puntuali: un ingorgo biblico, una telefonata inattesa, un capitombolo sul ghiaccio e via elencando gli imprevisti. Ma uno spettatore si chiede: possibile che Pupo, Ezio Greggio e Michelle Hunziker siano perseguitati ogni sera dalla iella? Forse lunedì uno è rimasto chiuso nell’ascensore, l’altro martedì ha trovato un camion fermo davanti al box e mercoledì la bionda ha aspettato due ore l’autobus. Oppure lei giovedì ha tamponato un tram per sfuggire ai paparazzi, venerdì Pupo non riusciva a togliersi l’indice dal naso e sabato Greggio non trovava più le chiavi di casa. Fatto sta che, sicuramente turbati dai contrattempi, non solo arrivano trafelati nelle rispettive postazioni, ma poi, per allentare la tensione, si trattengono sul video come è nei sogni proibiti dei cococo: a tempo indeterminato. Prendiamo a caso tre prime (o seconde?) serate di Raiuno e di Canale 5, vale a dire le due reti meglio disposte a interpretare il nuovo corso, che suggerisce di non rispettare mai, e sottolineo mai avrebbe cinguettato Mina, l’orario canonico delle 21.00. Dunque, martedì su Raiuno I raccomandati, nonostante la spinta del titolo, è partito alle 21.20, mentre Carabinieri 5 ha sgommato soltanto alle 21.25. Mercoledì il film di Raiuno Mona Lisa Smile, con una Julia Roberts un po’ meno sorridente che al cinema, è cominciato alle 21.24; dall’altra parte La fattoria, seguendo l’orma dell’Arma, ha fatto uscire gli inquilini a due zampe alle 21.25. Infine giovedì Don Matteo 5 ha aperto le indagini alle 21.23 e Grande Fratello 6 ha mostrato i suoi comici involontari alle 21.24. Tirando le doverose somme, in tre sere Raiuno ha raggranellato 67 minuti di ritardo, Canale 5 ha risposto alla grande con 74 minuti. Un appassionante testa a testa, valido per la medaglia d’oro della Maleducazione, che avrà mandato in bestia chi per evitare lo tsunami della pubblicità sceglie il videoregistratore. Affidandosi incautamente agli orari riportati con eccessivo ottimismo dalle (incolpevoli) pagine dei cosiddetti palinsesti. In tema di medaglie, evviva l’Olimpiade di Torino. Perché ci regala tante soddisfazioni? No, perché ha forzatamente sospeso diversi programmi e rubriche inguardabili. Peccato che i Giochi durino soltanto due settimane.