Una serata ricantando Lucio

Si intitola «Lucio, il mito senza tempo» l’omaggio a Lucio Battisti che la Provincia di Roma ha organizzato per venerdì 13 aprile all’Auditorium Conciliazione di Roma. L’evento, nell’ambito della quarta edizione della «Festa di Primavera», sarà condotto dal Red Ronnie, con la voce narrante dell’attrice Daniela Poggi. «Battisti - ha spiegato il presidente della Provincia Enrico Gasbarra presentando l’evento - è il cantautore italiano che ha accompagnato milioni di italiani. La sua musica, la sua poesia rappresentano la colonna sonora di intere generazioni. I testi delle sue canzoni, la loro modernità fanno amare Battisti anche ai più giovani e lo dimostra il successo straordinario delle raccolte pubblicate di recente. Abbiamo voluto dedicare a un artista che ha rivoluzionato la musica leggera italiana, rompendo tutti gli schemi, una serata speciale con i suoi amici di sempre, ma anche con chi è cresciuto ascoltando le sue indimenticabili canzoni».
Sul palco dell’Auditorium alcuni gruppi storici degli anni Sessanta-Settanta come Dik Dik e Formula 3, Mogol, il più noto tra i «parolieri» italiani, autore di numerosissimi testi, moltissimi successi, per la maggior parte legati proprio alla musica di Lucio Battisti, Adriano Pappalardo, che collaborò a lungo con Battisti e Mogol, e Mario Lavezzi, il musicista che lavorò prima con i Camaleonti, e poi divenne grande amico di Battisti. Alle voci storiche della musica italiana si aggiungono alcuni tra i protagonisti del nuovo panorama come Fabrizio Moro, vincitore dell’edizione di Sanremo Giovani 2007 e la bravissima Romina Falconi. Tutti alle prese con le «cover» di Battisti, da «Pensieri e parole» a «Anna», da «Il mio canto libero» a «Emozioni». Gran finale con «La canzone del sole», cantata da tutti gli artisti, insieme sul palco. L’evento è gratuito, ma è necessario prenotare i biglietti al numero verde 800904560.