Serata storta per Gattuso Del Piero non c’è

nostro inviato a Torshavn

6 BUFFON. Prende acqua e tanto freddo. Un paio di cross arriverebbero anche dalle sue parti. Lui controlla e urla che lo sentono in tutto l’arcipelago. Il gol che gli fanno entra nella storia delle Far Oer. Salva la vittoria al 90º.
5,5 ODDO. Vorrebbe spingere, ma quando si accorge che le Far Oer si trovano bene dalla sua parte ci va più prudente. Si capisce che lui e Diana sono ai primi approcci. Jacobsen gli prende il tempo sul gol, ma non è tutta colpa sua.
6 CANNAVARO. Rogvi Jacobsen fa il carpentiere e sul campo usa la testa come un martello. Il capitano si adegua e va su e giù come una molla.
6 MATERAZZI. Gli tocca Flotum l’altra pertica locale. Sbriga la pratica con sicurezza e copre le esuberanze di Tonetto. Rischia solo una volta sbracciando pericolosamente nel primo tempo (dal 21’ st Barzagli 5,5 Partecipa al gol delle Far Oer).
6 TONETTO. La freccia giallorosa è puntuale nel cross e nelle sovrapposizioni. Catapulta palloni in area con continuità. Ma fa prendere troppo freddo al suo reparto e per questo si becca un paio di urlacci da Cannavaro.
7 PIRLO. Campo bagnato e pallone zuppo non gli rovinano il mirino. I centrocampisti nordici perdono la testa dietro ai suoi movimenti. Suo il pallone che Inzaghi prima arpiona e poi trasforma.
5,5 GATTUSO. Come i marinai delle stive spazza tutta l’acqua che inzuppa il locale di centrocampo. I faroesi gli pizzicano le caviglie un paio di volte di troppo, ma un ringhio basta per quietarli. Prende anche un’ammonizione, rischia l’espulsione non una gran serata.
6 DIANA. Nel primo tempo gli scodellano due palloni buoni e lui arriva puntuale, ma uno lo spadella e l’altro lo regala a Inzaghi peccando di altruismo visto che Pippo è in fuorigioco. Si ripete all’inizio della ripresa e questa volta il regalo è molto gradito.
5 DEL PIERO. Fedele alla maglia e alla patria, si trova troppe volte in mezzo al guado. Soffre più dei compagni il modulo Roma, si immola ma si vede che è il primo a non crederci. Pericoloso, ma solo su punizione. Scompare nel secondo tempo, si rivede quando sbaglia due gol.
5,5 ROCCHI. Parte scivolando, poi apre il libretto delle istruzioni e comincia il pendolo: da sinistra al centro per lasciare spazio e corsia a Tonetto. Così vuole Donadoni. Intorno al ventesimo minuto una palla esce impazzita dal flipper nordico, ma non ne sa approfittare. E se ne va.
8 INZAGHI. Due gol ad Atene, due gol a Torshavn. 25 gol in 54 partite, raggiunti Baloncieri e Altobelli. La prima zampata arriva dal repertorio, sullo zuccherino di Pirlo Jon Rovi Jacobsen si incarta, e per Pippo è manna. Il secondo è una docile zuccata. Salvatore della patria (dal 13’ st Lucarelli 5 sbaglia il gol della sicurezza).
All. 5,5 Donadoni insiste con il modulo della Roma, ma sbaglia gli attori. Deve far di conto per le due partite ravvicinate, ma non può essere l’unica giustificazione.
FAR OER
Mikkelsen 6, Danielsen 6, Johannessen 5, J.R. Jakobsen 5, Djurhuus 5, Borg 6, Thomassen 5, Olsen 5, C. Jakobsen 6, R. Jakobsen 7, Flotum 6.
All. Olsen 6
Arbitro: Malek 6. Risparmia il rosso a Gattuso.