Serena Grandi declama D'Annunzio in una serata a tema sul "vizio"

Tema della serata: «Il vizio». Annunciata la presenza di «avvenenti hostess». E di «luci basse». E di un «percorso del piacere». E dell’«uso dei cinque sensi». Il tutto in un’«atmosfera anni Trenta». A parte le «hostess», che ai suoi tempi si chiamavano «vestali», parrebbe un invito a casa di Gabriele d’Annunzio, cioè al Vittoriale. Infatti, più o meno è così. Ma invece che al Vittoriale ci si troverà al «Canova» di Piazza del Popolo a Roma, sabato prossimo, 13 novembre. Conduttrice e vestale in capo (nel senso buono) dell’evento: Hoara Borselli. Pezzo forte (in tutti i sensi) dell’incontro: Serena Grandi, la quale leggerà le poesie del Vate. In programma passeggiate nel giardino della musica, enclave di intimità nei fumoir, un «intrigante burlesque con le Les Sorcieres Sucrees» (Le Streghe Zuccherate...) e (a conferma che la perfezione non è di questo mondo) momenti di cabaret con Martufello ed esibizioni del corpo di ballo della Rai. Viene in mente la prima parola della Pioggia nel pineto: «Taci».