Serenissima Biennale con rifugio a Venissa

Appuntamento alla Biennale di Venezia con la dodicesima mostra internazionale di architettura. La mostra, immersa negli splendidi giardini dell'Arsenale, rimarrà aperta sino al 21 novembre dalle 10 alle 18 escluso il lunedi' e per tutto il periodo si svolgerà il sabato dell'architettura, pomeriggio d'incontro con critici e personalità del mondo dell'architettura. Per la prima volta la Biennale è stata affidata a una donna, Kasuyo Sejima, insignita nel 2010 del Pritzker Architecture Prize. Per fuggire all' afflusso turistico, dopo la mostra, i turisti potranno rifugiarsi a Venissa,un ostello di charme con 6 camere, di proprietà del comune, sull'isola veneziana di Mazzorbo accanto a Burano, antica borgata dalle caratteristiche case colorate. In occasione della mostra, la tenuta, rilanciata da Bisol, storica famiglia del Prosecco, propone 3 notti in camera doppia con prima colazione e 2 degustazioni nel ristorante gestito dalla chef Paola Budel, allieva di Gualtiero Marchesi e di Michel Roux, compresi i vini al costo di 270 euro a persona. La cucina propone piatti ittici della laguna e verdure degli orti di Mazzorbo. Info: Venissa, tel 041/5272281; www.venissa.it.