Sergio Romano e la modernità

Oggi alle 11 per la rassegna «Cultura in Galleria» Massimiliano Finazzer Flory dialoga con Sergio Romano a partire dal libro «Saremo moderni? Diario di un anno» (Longanesi). L’appuntamento è alla libreria Rizzoli in Galleria Vittorio Emanuele. Il tema e il protagonista sono emblematici non solo per la cultura politica italiana. Ma cosa significa modernità? Per Sergio Romano avere una Costituzione compatibile con interessi, affinità e valori della società reale, dei suoi tempi e - perché no - delle sue contraddizioni. «È singolare – suggerisce Massimiliano Finazzer Flory – che Sergio Romano abbia scritto questo libro per un editore francese nel tentativo, a volte ammirevole, altre volte disperato, di rendere comprensibile all’estero l’immagine del nostro Paese» Il dialogo continua sui vizi e le virtù della modernità.