Un serial killer a Berlino fra nazisti e bombe

Harald Gilbers radiografa in questo noir la situazione sociale e criminale della Berlino del 1944. Nella capitale tedesca, ridisegnata visionariamente dall'architetto Albert Speer, le bombe degli alleati hanno lacerato strade e palazzi e la gente si è abituata a correre nei rifugi per sopravvivere. L'ex commissario ebreo Richard Oppenheimer, rifugiato fra le pareti di una judenhaus cerca di cancellare la paura ingerendo pastiglie di Pervitin. Verrà precettato dall'ufficiale nazista Vogler per dare la caccia a un serial killer che ha iniziato a mietere vittime a Berlino.

Luca Crovi