Serie D L’Albese (e la grandine) non fermano lo Spezia. Stop ai sogni della Sarzanese

Lo Spezia timbra il passaporto per il secondo turno eliminatorio dei play off di Serie D, Girone A, superando in casa l'Albese, per 2 a 1 mentre la Sarzanese si ferma al primo step arrendendosi in trasferta con l'onore delle armi al più forte Casale, vittorioso per 4-2.
È questo l'esito della prima fase degli spareggi per le squadre del levante ligure. Gli aquilotti hanno compiuto un piccolo miracolo al termine di una serata rocambolesca. La partita dello Spezia partita regolarmente alle 18 è stata sospesa dopo 15 minuti a causa di una violentissima grandinata seguita da un vero e proprio nubifragio. Si è tornati campo dopo un'ora e ben tre prove da parte dell'arbitro Christin Brasi di Seregno. In quel momento l'Albese stava vincendo per 1 a 0 grazie al gol di Garrone con un preciso diagonale.
La sosta ridava slancio ai liguri che pareggiavano quasi subito con un tap-in di Masi in area piccola al 25'. Lo stesso Masi replicava al 40' con un rasoterra dal limite che prima di entrare sbatteva sul palo beffando il portiere ospite. Era il gol partita e la fine di un incubo per i duemila del Picco che possono guardare con fiducia alla finalissima del girone A in programma domenica tra aquilotti e Casale. Se lo Spezia supererà anche questo ostacolo accederà alla seconda fase, quella dei mini gironi di tre. Il terzo e ultimo turno tra le vincitrici dei raggruppamenti porterà direttamente alla finalissima nazionale del 28 giugno prossimo, una data ancora lontana ma che i tifosi aquilotti hanno già segnato nel proprio calendario.
Si ferma invece l'avventura della Sarzanese. I rossoneri di Massimo Plicanti mettono paura al Casale chiudendo in vantaggio il primo tempo per 2 a 1 ma poi segnano il passo nella ripresa. Finisce 4 a 2 per i piemontesi che adesso affronteranno lo Spezia, ma il mister sarzanese può considerarsi assolutamente soddisfatto. «Nostro obiettivo di inizio stagione era la salvezza e siamo arrivati fino a questo turno di spareggi promozione, quindi siamo felicissimi. Peccato per l'esito della partita che abbiamo avuto lungamente in mano - ha detto Plicanti - eravamo in vantaggio di due gol e potevamo fare anche il terzo. Purtroppo abbiamo pagato un po' di disattenzione e abbiamo concesso al Casale il rigore per accorciare le distanza e poi imbastire la rimonta. Comunque ringrazio i ragazzi per tutto quello che hanno fatto in questa stagione».