Serie A, il Tc sfida il Parioli

Claudio Rossini

Inizia col botto la serie A tennistica femminile. Le ragazze del presidente Giorgio Messina affronteranno nella prima giornata, in programma agli Orti Sauli oggi con inizio alle ore 9, la formazione del Tc Parioli. Le romane hanno vinto gli ultimi due scudetti e, assieme al Loquis Tc Palladio di Vicenza, sono le favorite dell’edizione 2005 che vede ai nastri di partenza anche le formazioni dell’Albinea, Bologna, Cagliari e Viterbo tutte raggruppate in un unico girone con partite di sola andata, simile a quello che va a disputare la Sampdoria nella Coppa Uefa.
Il Tc Genova può contare sulla combattiva Nathalie Vierin e sulla finalese Alice Canepa; le due brave giocatrici costituiscono l’ossatura della formazione genovese che allinea anche Giorgia Mortello e la quindicenne promessa Roberta Calvi. I dirigenti biancorossi sperano anche nella guarigione della slovena Maja Matevzic, già utilizzata, e con successo, nelle precedenti edizioni del campionato di serie A. Il team romano può contare su Roberta Vinci (n. 47 mondiale), sull’esperta svizzera Emanuelle Gagliardi, su Sandrine Teastud, la francese Cohen Aloro e sulle giovani promesse Erika Zanchetta e Roxana Vaideanu. Insomma uno squadrone che dovrebbe fare un boccone delle biancorosse genovesi che, con una squadra fatta in casa, ha come obiettivo massimo la permanenza nella massima serie tennistica. La Fit ha formulato un particolare regolamento che tende ad incontri sempre agonisticamente combattuti. Infatti, al termine delle sette giornate di gara - 20 novembre - in base alla classifica del girone la seconda e la terza squadra classificate si affronteranno per giocare la finale contro la prima con in palio il titolo e lo scudetto tricolore; contemporaneamente giocheranno la quarta e la quinta formazione classificate.
La squadra vincente rimarrà in serie A, mentre la perdente incontrerà la sesta. Chi perde retrocede assieme all’ultima. Insomma ogni incontro può spalancare rosse previsioni o creare comprensibili preoccupazioni.