«È serio e capace, può fare molto»

Renata Oliveri denuncia «la mancanza di una strategia condivisa nella sinistra»

«Lo conosco bene. Merlo è un uomo capace, serio e preparato»: il primo commento del senatore di Forza Italia Luigi Grillo è favorevole al nuovo presidente dell’Autorità portuale di Genova. Del resto, per il parlamentare spezzino, membro della Commissione Lavori pubblici di Palazzo Madama, l’assessore regionale ai Trasporti non è certo un uomo nuovo. «Ho avuto modo - conferma Grillo - di conoscerlo e apprezzarlo da giovane, quando muoveva i primi passi in politica». In comune c’erano sì i natali spezzini, ma soprattutto la frequentazione nelle file della Dc, dove Grillo ha,per così dire, fatto da mentore e tutor a una squadra di emergenti, diventati poi capaci amministratori. «Per questo - aggiunge Grillo - ho stima di Merlo. Ora però lo aspetta un compito molto difficile. Essere presidente dell’Autorità portuale di Genova comporta un impegno notevole, oltre tutto in un momento di grande opportunità di sviluppo dei traffici provenienti dall’Estremo Oriente che lo scalo della Lanterna dovrebbe intercettare». L’auspicio, dunque, che il senatore azzurro rivolge nell’occasione è che «Merlo possa fare tanto». Per il porto e, di conseguenza, per la città.
Dal canto suo Renata Oliveri, capogruppo Misto in Provincia, censura la «mancanza di una strategia condivisa nelle maggioranze che governano gli enti locali genovesi, appesantita da una grave divergenza personalistica». Da qui, il rischio di «tempi duri per Genova».