Serio, professionale e positivo: questo mister mi piace sempre più

Caro Massimiliano, continua a piacermi Alberto Malesani, l'attuale allenatore del Genoa. Mi piace per la sua modestia ed al contempo sicurezza, mi piace per il suo fair play e per la tranquillità che trasmette, mi piace per il grande affetto che dimostra di provare nei confronti dei suoi calciatori che non si è scelto ma gli sono stati imposti dalla società e che non sono ancora al massimo delle proprie prestazioni e condizioni fisiche - il Genoa «è una squadra da completare» commenta in proposito Malesani. Mi piace in quanto riesce ad essere critico e ad accettare ogni tipo di critica (anche quando si vince come con il Novara) pur essendo abbastanza morbido nei suoi giudizi ed aperto a tutte le possibilità. Vedo nella sua critica costruttiva e non distruttiva, vedo nel suo essere pacato e non aggressivo e stressato - come avviene invece in generale nel mondo del calcio odierno - una concreta opportunità di lavorare bene con la propria squadra, in maniera meditata e lungimirante, con pazienza, serietà e professionalità. Mi piace per essere un uomo e allenatore di altri tempi che vede nelle attuali critiche calcistiche spietate un modo per abbattere anche psicologicamente una squadra, un gruppo coeso, una tifoseria, come potrebbe essere nel caso del Genoa, ottenendo quindi dei risultati altalenanti e non positivi. Più che alla forma, guardiamo alla sostanza e sostanza nel calcio è «vincere», come sostiene lo stesso mister rossoblù.