Sero a uno, caro Mou...

Sero a uno, caro Mourinho, avevi rascione tu. Colpa di due cechi. Uno con la i, il guardalinee (again), e uno senza, che per fortuna non incontreremo mai più. Sero gol, caro WAN, e mannaggia alla sfiga che ci ha strappato il talento di Rosina, e chissà per quanto tempo. Sero titoli, cara odiata Juve? Vedremo. Me lo auguro con tutte le forze. Sto cercando sul dizionario d’inglese la traduzione migliore della parola sfiga, che «nel gergo giovanile (azz!) significa sfortuna, iella». Quella che mi convince maggiormente è ill luck, letteralmente fortuna malata. Meravigliosa definizione, che calza a pennello. Suggerisco ai sudditi di Sua maestà di Blues vestiti di tenerla bene a mente. Perché domani sarà il convitato di pietra del match. Abita a Torino (io l’ho pure intervistata) e certamente un salto allo stadio lo farà. Non mi ha ancora detto con chi sta (il telefonino era spento) ma magari... E a quel Freddy Krueger di Chiellini auguro un martedì da incubo. Anche due, anche tre...