Serve «coraggio» per astenersi

Non possiamo che accogliere con piacere la notizia del primo intervento in consiglio regionale della nostra concittadina, dottoressa Roberta Gasco. La giovane rappresentante dell'Udeur sembra aver ascoltato i nostri suggerimenti, quelli che, in forma di volantino le abbiamo offerto a Loano domenica 20 novembre, quando abbiamo chiesto a lei «catechista» di prendere le distanze dal fronte abortista con cui è seduta in consiglio regionale. Ma «il coraggio uno non se lo può dare» ed ecco che la consigliera di fronte alla mozione a favore della pillola abortiva RU486 presentata dai compagni alleati si rifugia nell'astensione; e pensare che loro impallinano il suo ordine del giorno e i consensi li trova a Destra!
Presidente del Circolo territoriale di Loano (An)