«Serve l’Autorità metropolitana della mobilità»

«Nemmeno gli interventi più modesti potranno realizzarsi utilmente se non si dà vita entro i prossimi mesi all'Autorità metropolitana della Mobilità: non è necessario aspettare la nuova legge sull'area metropolitana, se Milano vuole si può fare subito». È quanto afferma Marilena Adamo, capogruppo dell'Ulivo a Palazzo Marino per illustrare le proposte dell'opposizione alla giunta sul traffico e l'inquinamento. «Chiamatele proposte da Governo ombra o magari da opposizione propositiva, come volete - esordisce Adamo, affiancata dai rappresentanti dell'Ulivo Aldo Ugliano e Marco Cormio (Ds), e Andrea Fanzago (Margherita) -, sta di fatto che ci sembra che la giunta abbia bisogno di un aiuto fattivo da parte nostra». Tanto che, prosegue l'esponente della minoranza, «le proposte saranno sottoposte anche alla cittadinanza attraverso incontri pubblici di confronto, e al termine faremo dono dei risultati condivisi con i cittadini all'amministrazione». Per Adamo «è suonato il De Profundis sul ticket», e la «girandola di proposte dell'assessore Croci soccombe sotto il tiro incrociato dello scontento dei cittadini, il giudizio sfavorevole dei comuni limitrofi e del fuoco amico della stessa maggioranza».