«Serve più attenzione alle periferie»

Mentre il sindaco sale sul palco accanto alla Lega per chiedere più sicurezza per la città, il gruppo comunale del Pd è pronto a illustrare nel dettaglio, oggi, i contenuti di una campagna di informazione e comunicazione sul territorio, «Vogliamo spiegare quante bugie sta dicendo Letizia Moratti - sostiene il consigliere Pierfrancesco Majorino - un sindaco dovrebbe ascoltare di più la città, anche i residenti che hanno manifestato in viale Certosa hanno affermato chiaramente che la Moratti non pensa alle periferie». I comitati hanno protestato contro il fallimento del patto di legalità con i rom in via Triboniano, modello che invece il sindaco proprio due giorni fa ha annunciato di voler estendere anche agli altri sette campi regolari del Comune. «Triboniano è un fallimento - tuona la portavoce dell’area metropolitana della Destra, Carla De Albertis - i rom continuano a imperversare. Estendere il patto significa buttare ancora via soldi, perché non rispettano le regole: distruggono le strutture e non lavorano». La strada dei patti, sostiene invece il capogruppo milanese di An, Carlo Fidanza, «è una strada da seguire ma la questura deve garantire il presidio fisso delle forze dell’ordine, altrimenti l’impegno per risanare i campi e avviare processi di integrazione rischia di essere vanificato». Mentre il capogruppo comunale del Carroccio, Matteo Salvini, ha già annunciato che in consiglio comunale, durante la discussione del bilancio per il 2008. si darà da fare perché i fondi destinati al progetto siano eliminati («il nostro obiettivo è zero campi rom in città») l’assessore di Fi Tiziana Maiolo «dopo un anno dal primo patto è ora di fare un controllo e cacciare chi risulta senza lavoro».