Servizi igienici pubblici A primavera 150 nuovi wc

Un bagno chimico ogni chilometro quadrato della città. Dalla primavera prossima Milano potrà contare su un «parco» di servizi igienici dislocati sul territorio cittadino superiore alle 150 unità. La giunta ha infatti approvato un piano per sostituire 26 servizi oggi fuori uso e la manutenzione di altri cinque, sui 67 totali di cui oggi dispone la città. A questi vanno aggiunti gli 85 bagni che verranno installati, tra gennaio ed aprile, da Atm in altrettante pensiline.
Per quanto riguarda la sostituzione dei vecchi bagni fuori servizio (il Comune spenderà per gli interventi un milione di euro), il vicesindaco Riccardo De Corato ha spiegato: «Non ci limiteremo a sostituire i servizi ormai inutilizzabili, ma potenzieremo le strutture grazie a una particolare tecnologia. Sarà possibile infatti garantire un adeguato controllo e una gestione centralizzata dei servizi, offrendo maggiore igiene e funzionalità».