Servizi pubblici in buona salute

Godono di buona salute i servizi pubblici della provincia di Roma. L’assessore provinciale alle Politiche economiche, Antonio Rosati, insieme a quello comunale al Bilancio, Marco Causi e all’assessore regionale allo Sviluppo economico, Raffaele Ranucci, hanno presentato ieri il «III rapporto sui servizi pubblici» nel territorio provinciale, realizzato da Confservizi Lazio. Secondo i dati relativi al periodo 2002-2005, che hanno preso in esame 25 aziende attive in 70 comuni, risulta un aumento reale dell’8,8 per cento, con il quale si raggiungono 1,79 miliardi di euro, a fronte di un aumento dell’economia pari al 3,2 per cento. È Roma la seconda provincia italiana, dopo Milano, per valore aggiunto e per l’andamento della crescita.