Servizio per chi dispone da mezzo milione in su

Il private banking è una delle attività più esclusive svolte dai maggiori istituti di credito che offrono servizi finanziari a clienti individuali o a famiglie facoltose tramite consulenti finanziari formati appositamente per questo servizio e chiamati private banker.
Il servizio di private banking è conosciuto al pubblico come un esclusivo, disponibile prevalentemente per gli individui con un reddito elevato e, soprattutto, che dispongano di patrimoni mobiliari elevati (di solito oltre il mezzo milione di euro) anche se poi è possibile accedere a questo rapporto con importi minori rispetto al tetto stabilito. Il private banking, solitamente, propone ai suoi clienti servizi e prodotti dedicati alle loro specifiche esigenze che spaziano dalla consulenza sugli investimenti alla pianificazione successoria, dalla gestione del patrimonio artistico e immobiliare alla pianificazione fiscale. In particolare, nell’ambito della pianificazione finanziaria, il servizio è articolato in gestioni patrimoniali, fondi e sicav, hedge fund, soluzioni assicurative, certificate d’investimento ed emissioni obbligazionarie. Nell’ambito, invece, della consulenza al di fuori del campo strettamente finanziario, il private banking abbraccia quattro tipologie di consulenza: successoria, d’affari, sul patrimonio immobiliare, sul patrimonio artistico. Infine, ma non meno rilevante, ci sono anche i servizi bancari accessori che includono soluzioni di conto corrente personalizzati, servizi di credito, carte di credito e di debito e Internet banking.
L’obiettivo primario del servizio è quello di valorizzare la qualità degli investimenti del cliente attraverso un’ampia gamma di soluzioni con l’assistenza continua di un consulente specializzato.