«Servono fatica e sacrificio»

«Quando ho aperto la mia ditta, nei primi anni Novanta, non c'era molta concorrenza. Ma anche adesso un immigrato può offrire maggiore disponibilità di tempo e voglia di affermarsi rispetto a un italiano», a parlare è Fath El Bab Osama, 46 anni, egiziano de il Cairo, a Milano dal '79. Con determinazione si è fatto una lunga gavetta che da operaio semplice lo ha reso da qualche tempo un piccolo imprenditore nel settore dei servizi di trasporto e pulizia. Il segreto per riuscire a farcela? «Occorrono tanta fatica e sacrificio».