Sessantenne a processo Appende foto hard della ex fuori della porta di casa per convincerla a tornare

La loro storia continua, ma in un’aula di tribunale. Il luogo scelto per l’appuntamento non sarà romanticissimo, ma di certo costringerà un benestante commerciante lavagnese di 60 anni e la sua compagna cinquantaduenne a rivedersi ancora qualche volta. Tutto per «merito» di lui. Lui, che dopo essere stato lasciato non si era mai dato pace, aveva più volte tormentato la sua ex, arrivando alfine al punto di affiggere alcune foto hard scattate ai tempi «belli» sulla porta d’ingresso della sua ex compagna, minacciandola, fra l’altro, di fare stampare copie e distribuirle per tutta la città se lei non fosse ritornata con lui. Tutto quello che è riuscito a ottenere, è stato però un rinvio a giudizio emesso dal giudice Mauro Amisano del tribunale di Chiavari. L’uomo deve rispondere di minacce, violenza privata e violazione di domicilio per essersi introdotto nell’abitazione della ex compagna dopo essere stato lasciato. Era già stato processato, a seguito di altre denunce fatte dalla donna, ma il tribunale lo aveva assolto.