Sesso con cinque ragazzi: educatrice sotto accusa

Bassano del Grappa, cinque ragazzini stranieri, tutti fra i tredici e i sedici anni, sarebbero stati al centro di lezioni a "luci rosse" tenute da una giovane educatrice. Oggi l'incidente probatorio

Vicenza - Doposcuola a "luci rosse". Cinque ragazzini stranieri tra i 13 e i 16 anni, a Bassano del Grappa, sarebbero stati coinvolti in giochi sessuali dalla loro educatrice ventitreenne.

Suonata la campanella, andavano a casa della ragazza Nell’ambito del progetto di una onlus per l’ inserimento dei bambini stranieri con difficoltà linguistiche l’assistente era stata chiamata a tenere due pomeriggi di lezione a settimana all’interno del Seminario dei padri Scalabriniani per gli alunni di due scuole medie della zona. Al termine delle lezioni, educatrice e allievi avrebbero preso l’abitudine di trasferirsi nell’abitazione della donna, dove si sarebbero consumati i giochi erotici.

Inidente probatorio
Oggi presso il tribunale di Bassano è fissato l’incidente probatorio che dovrà stabilire se la giovane, che pare presenti qualche forma di disagio, è in grado di intendere e di volere. A far scattare gli accertamenti è stato il preside degli alunni, al quale erano giunte le voci, riportate dai compagni dei cinque ragazzini stranieri, sulla "particolarità" delle lezioni che si sarebbero tenute tra le mura domestiche dell’insegnante.