Sesso e amore nella città moderna Dura storia di un clandestino a Torino

Girato prima di Signorinaeffe e presentato al Festival di Berlino del febbraio 2007, anche il solido e severo Riparo di Massimo Simon Puccioni affianca lotta di classe e lotta di sesso in contesto aziendale. Marxista, quindi razionalmente logico e non politicamente corretto, e ambientato oggi, Riparo sposta l'area dei conflitti sociali dalla grande industria di Torino, sfondo di Signorinaeffe, alla media industria di Udine, e propone la figura dell'immigrato clandestino (Mounir Ouadi) come vittima, ma con originalità: nemmeno uno xenofobo negherebbe a questo spaesato adolescente marocchino d'essere solo l'infelice trastullo dell'interventismo umanitario di una industrialessa lesbica (Maria de Medeiros) e degli afrori della sua nevrotica operaia (Antonia Liskova).

RIPARO di Massimo Simon Puccioni (Italia, 2006), con Antonia Liskova, Mounir Ouadi, 100 minuti.