Sesso e droga in barca, giallo sul video

Il nuovo capitolo dell’inchiesta di Potenza sui ricatti ai Vip, diventa un giallo: Leila Virzì, la ragazza che aveva detto al Pm Woodcock di essere stata ripresa in un video con un politico durante un festino a base di sesso e droga su un panfilo, ora fa marcia indietro: «Non ero lì, non so nulla. Soffro di mal di mare». Per gli inquirenti però un politico sarebbe stato davvero vittima di una trappola, tanto che risulterebbe essere stato seguito fino ai Caraibi nel tentativo (fallito) di incastrarlo.