Sesso, gli italiani perdono lo scettro di latin lover

Sono gli austriaci gli amanti più focosi: 29 partner per ogni uomo. Gli italiani "solo" 19, e sono poco soddisfatti della frequenza dei rapporti. I peggiori sono i cinesi: 4 partner ogni uomo, 2 ogni donna

Roma - Addio mito del latin lover. L'amante focoso ha la bellezza algida degli austriaci e non ha più i colori mediterranei. Per il 52% degli italiani il sesso non è eccitante, manca di varietà e non è frequente quanto si vorrebbe. A denunciare il calo di soddisfazione dei nostri machi e la focosità dei vicini amanti austriaci è la Sexual Wellbeing Global Survey di Durex, condotta su più di 26mila persone di 26 diversi Paesi del mondo con l'obiettivo di definire il benessere sessuale.

La classifica degli amanti focosi Gli italiani dicono di cambiare partner solo la metà delle volte di quanto riveli un austriaco, e sono molto meno propensi di altri a sperimentare in tema di sessualità. Gli amanti più esperti sono proprio gli austriaci, con 29 partner per ciascun uomo (la media mondiale è 13) e 17 per ogni donna (media mondiale 7). Il maschio italiano colleziona in media 19 partner, mentre le donne arrivano a 7. I peggiori sono però i cinesi, con una media di 4 per gli uomini e 2 per le donne.

Pochi rapporti Secondo l’indagine, meno di sei persone su dieci nel mondo (58%) si trovano a proprio agio nel confidare al partner cosa vorrebbero fare a letto. I più sicuri sono i messicani (80%), mentre gli inglesi (49%) sono i più riservati d’Europa e i giapponesi (21%) i più timidi. In media, il 67% degli adulti ha almeno un rapporto alla settimana. I più attivi sono i greci (24%) che fanno sesso cinque volte alla settimana o più, rispetto al 10% nel mondo. Eppure, sebbene l’81% degli italiani abbia almeno un rapporto a settimana (con un 36% che lo fa almeno tre volte in sette giorni) questo non è sufficiente per il 59% degli intervistati, che vorrebbero una frequenza maggiore di rapporti.