Sesso con l'amica in coma etilico, condannato 18enne

Filmato con uno smartphone, è stato incastrato dallo stesso video che ne aveva fatto un "mito" tra gli amici

Violentò l’amica in coma etilico, finisce in riformatorio un giovane inglese incastrato dal video che lo aveva reso un “mito” tra gli amici. I fatti sono accaduti a Wainscott, piccola cittadina del Kent nel sud-est dell’Inghilterra, nel mese di marzo quando una ragazza – insieme a quelli che riteneva essere suoi fidati compagni d’avventura – decide di partecipare a un festino a base di alcol che è degenerato in una folle nottata di sesso estorto e ripreso con i cellulari.

La giovane beve di tutto, nel processo diventerà una filastrocca la sequela di alcolici ingurgitati dai giovani durante i loro “giochi sbronzi”: “birra, vino, ogni tipo di vodka, Bacardi e Malibù”. Un mix micidiale che ben presto la manda prima su di giri e poi la stordisce. Intanto il padrone di casa, il 18enne Jamie Leppard, l’aveva accompagnata di sopra, in una stanza più appartata dove la ragazza – evidentemente – ha perduto del tutto i sensi.

Non curandosi di ciò, Leppard le è saltata addosso estorcendole un rapporto sessuale mentre era praticamente priva di conoscenza. Durante l’amplesso, nella stanza, è entrata un’altra persona che ha urlato “Oi, oi” brandendo la telecamera dello smartphone “giusto per farsi una risata” ricavandone, per risposta, una colorita maledizione da parte del ragazzo.

É stato proprio quel video a spingere la corte di giustizia di Maidstone a decretare la condanna di Leppard e il suo seguente affidamento ai rigori della custodia, anch perchè, nel frattempo, secondo quanto riporta il Daily Mail, secondo i giudici il ragazzo non avrebbe mostrato nessun segno di pentimento.

Insieme a Leppard è stato condannato anche un altro ragazzo, Tommy Conway a due anni e mezzo mentre un terzo, Arthur Ludlow ha ammesso la sua colpevolezza per quanto imputatogli e risulta già invischiato in un altro procedimento per molestie a un bimbo di dieci anni (quando lui ne aveva appena 14) e il processo è fermo in attesa delle perizie mediche sulla sua situazione.