Sesso con la Porsche: uomo colto durante l'atto dalle telecamere

Un uomo in Thailandia è stato colto in flagrante durante un incontro sessuale con una Porsche. Ripreso dalle telecamere di sicurezza di un garage, l'uomo ha ammesso di non essere nuovo al feticismo per le quattro ruote

Possedere una Porsche, una delle automobili più ambite dai cultori del genere, non sempre è abbastanza: infatti, un uomo non identificato ha voluto andare fino in fondo al senso di “possedere”, spingendosi fino a un completo atto sessuale, uno dei molti in tutta la sua vita avuti con le quattro ruote.

L'uomo, vestito in maniera casual con t-shirt e bermuda, è stato sorpreso da una telecamera di sicurezza di un garage mentre si aggirava tra le automobili parcheggiate; dopo essersi assicurato di essere rimasto completamente solo nel locale, l'uomo ha iniziato a mostrare atteggiamenti affettuosi, addirittura intimi, e sempre più spinti tanto da arrivare a compiere un vero e proprio atto sessuale sia con la parte frontale della macchina tedesca che con il retro. Una volta concluso l'incontro di sesso, il sessantaduenne si è rapidamente allontanato dalla scena facendo perdere le sue tracce.

Non è però l'unico a essere attratto sessualmente dalle automobili: Edward Smith, un americano di sessantadue anni, ha infatti dichiarato di aver avuto oltre mille esperienze di sesso con le automobili; questo tipo di parafilia, comunemente definita meccanofilia, l'ha portato a possedere fisicamente quattro ruote di ogni tipo, da quelle di lusso fino ai modelli da corsa, senza disdegnare anche gli elicotteri. Lui stesso ha ammesso: «Alcuni guardano il seno e il fondoschiena di donne bellissime. Io guardo alla parte anteriore e al retro di bellissime automobili».