Sesso sul Boeing 747 con Ralph Finnies, licenziata

La hostess Lisa Robertson, ex poliziotta di 38 anni, è stata licenziata dalla Qantas dopo essere stata sorpresa a fare sesso nella toilette di un Boeing 747 con l'attore Ralph Finnies su un volo tra l'Australia e l'India

Sidney - La linea aerea australiana Qantas ha licenziato la hostess al centro della storia a luci rosse ad alta quota con l'attore britannico Ralph Fiennes. Lisa Robertson, ex poliziotta australiana di 38 anni, era stata sospesa dal lavoro senza paga dopo che era emerso che i due avevano fatto l'amore nella toilette di un Boeing 747 in volo tra l'Australia e l'India, il 24 gennaio. "La Qantas Airways ha annunciato che il contratto di impiego dell'assistente di volo Lisa Robertson per operare su aerei Qantas è stato terminato", recita un comunicato diffuso oggi dall'aerolinea.

Sesso nella toilette La hostess sarebbe stata denunciata da un collega che ha sentito strani rumori provenienti dalla toilette, dalla quale ha poi visto uscire prima lui e poi lei. Robertson aveva negato inizialmente di aver fatto sesso con il 44enne Fiennes, dichiarando che lui l'aveva seguita nella toilette. "Gli ho spiegato - aveva detto - che era una cosa impropria e gli ho chiesto di uscire. Mister Fiennes ha incominciato a farmi dichiarazioni da innamorato e dopo poco tempo l'ho convinto a lasciare la toilette. Poi sono uscita anch'io. Nessun passeggero si è reso conto dell'incidente. In alcun modo ho compromesso il nome o la reputazione della Qantas".

La verità al tabloid Tuttavia in un'intervista pubblicata ieri da un tabloid domenicale britannico la donna ha ammesso di aver fatto sesso non protetto con Fiennes, e di avere in seguito trascorso la notte con lui nella sua camera di hotel in India, dove tra l'altro l'attore si trovava per un campagna di consapevolezza sull'Aids e sul sesso protetto. "Dapprima ho negato perchè volevo disperatamente mantenere il mio lavoro e non volevo danneggiare Ralph", ha dichiarato la donna a The Mail on Sunday'. "Lo so che qualcuno penserà che sia disgustoso e non sono orgogliosa di quello che ho fatto. È stato un comportamento sbagliato, ma non mi pento, è stato troppo bello". La portavoce di Fiennes, Sara Keene, ha detto che l'attore inglese è la vittima nella vicenda. "Quello donna lo ha sedotto in aereo. È stata lei a commettere l'aggressione sessuale", ha dichiarato.