Sesso sul bus in cambio di ricariche alle medie

Stupore a Campodarsego, nel Paodvano. Il Comune ha scoperto i favori erotici tra adolescenti con ragazzine consenzienti. E da quest'anno posti fissi per tutti e un cartellino di riconoscimento

Padova - Richieste di favori sessuali in cambio della ricarica dei telefonini: è quanto avveniva nello scuolabus dei ragazzini delle scuole medie in un paese del padovano, Campodarsego. Alla fine la cosa è stata scoperta alla fine dal Comune che ha avvertito le famiglie e preso le contromisure. Da quest’anno infatti - riferisce il Mattino di Padova - per gli scolari che si servono dello scuolabus, circa 300, è stato istituito un tesserino di riconoscimento e ogni studente ha un posto fisso, nominativo, sul mezzo.

Lo scuolabus La vicenda risale ancora allo scorso anno scolastico. Un gruppo di ragazzi avrebbe avviato questa sorta di "ricatto erotico", offrendo schede di ricarica - massimo 10, 15 euro - per le ragazzine che si prestavano a esaudire le loro richieste, nelle ultime file di sedili della corriera. E i casi di teenager che avevano accettato lo scambio sesso-schede telefoniche non sarebbero stati rari secondo le indagini.