Il sesso a teatro? Fa il pienone solo se è comico

Il sesso? È proprio una cosa dell’altro mondo. Lo dimostra alla sala grande del Petrolini, Rossella Monaco, autrice, regista e attrice (con Francesca Milani, Marco Ciriaci, Margherita Mastrone e Antonio Pastori) de «L’orgasmo 2 - il cosmico», sequel teatrale de «L’orgasmo della mia migliore amica» (un vero e proprio cult per il genere) a cui ha fatto seguito, la scorsa stagione, il divertente «Esercizi di sesso». L’avrete capito dai titoli, la Monaco è ormai una vera e propria esperta di comportamenti sotto le lenzuola (l'ottica è tutta al femminile) e il suo è un teatro pruriginoso e saporito che coinvolge e stimola il sorriso in un susseguirsi di equivoci comici a ritmo indiavolato.
Amore tantrico e amplessi solari, ninfomani cosmiche e falloterapia, sindrome di Priamo e ansia da prestazione, materializzazioni di libido ed eccitazione sfrenata, una magica divinità ancestrale e un piccolo topolino che crea scompiglio finendo per riapparire trasformato. Nel colorito appartamento condiviso da Moana, Bettina, Mimì e Doina, il sesso non è un tabù e tra pratiche orientali, voglie represse, ansia da prestazione e radicali operazioni, il gruppo di amici discute, litiga e si confida alla ricerca della strada maestra che conduce all'appagamento sessuale. E intanto la radio annuncia il ripetersi di strani fenomeni atmosferici che provocano anomali comportamenti e strane tendenze. Vuoi vedere che la salvezza arriverà a bordo di un’astronave proveniente da una galassia lontana e sotto le nerborute fattezze di un alieno assai desiderabile?
Risate, colpi di scena e sorprese assicurate per un’ora e mezza di piccante divertimento. Repliche fino al 4 marzo.