La Sestrese festeggia il suo «Principe» Balboni

Una serata di festa per Sestri, la Sestrese e un ventennio di storia verdestellata. Tutto in onore del «Principe» Roberto Balboni, che ha deciso di salutare in maniera definitiva il mondo del pallone. Una addio al calcio che andrà in scena domani pomeriggio alle 18, nel campo sportivo Giuseppe Piccardo di Borzoli.
E siccome l’occasione è di quelle che si rispettano, la Fratellanza Sportiva Sestrese Calcio 1919 ha organizzato un quadrangolare in cui saranno protagonisti tutti i compagni di squadra che hanno accompagnato questo grande giocatore nelle sue quattordici stagioni con la maglia verdestellata. Quattrodici stagioni, si diceva, 326 presenze in campionato e 87 reti, di quelle che contano, messe a segno. E ancora. Tre campionati vinti, una Coppa Italia regionale e una Coppa Italia Dilettanti nazionali. Numeri importanti, numeri da vero Principe.
E oggi ci saranno proprio tutti per salutare Balboni. Dai giocatori che facevano parte della formazione del 90-91 che ha conquistato la Coppa Italia Nazionale con Gigi Bodi in panchina, a quelli delle tre squadre con cui il Principe ha vinto altrettanti campionati di Eccellenza, portando la Sestrese in serie D (93-94 con mister Ghilino, 97-98 e 2006-2007 con mister Maisano). Tutti in campo per celebrare la bandiera di Sestri, dai vari Pilleddu, Bevilacqua, Barozzi, Gagliardi, Trentarossi, Iurman, Pesce, Fossa, Ferraris, Santoro, Noris, Formoso, Mieli, Sisinni, Perata ai compagni recenti come Ramenghi, Amirante, Oliva, Casalino, Imbesi, Maisano, Bianchi, Sigona, Romeo, Puppo, Calautti e tanti altri ancora di ieri e di oggi.
Tre squadre saranno formate dagli epici Boys, il gruppo dei tifosi storici verdestellati che hanno accompagnato per anni le gesta del Principe e della Sestrese. Calcio d’inizio alle 18, ingresso libero.