Sestri Levante rinuncia al Silenzio e sceglie di divertirsi

da Sestri Levante

Eventi, mostre, spettacoli, rassegne: è il programma culturale, ricco di iniziative, che il Comune di Sestri Levante è riuscito a realizzare per l' estate, nonostante i tagli della finanziaria.
Il programma è stato presentato ieri mattina dall'assessore alla cultura, Valentina Ghio, e dal sindaco, Andrea Lavarello. Tra le novità figura l' esposizione multimediale del regista argentino Juan Bautista Stagnaro, originario di Riva (Genova), «Volver Buenos Aires - Riva Trigoso, cronache di un ritorno», che già venerdì prossimo inaugurerà l' anteprima della terza edizione di CimaAmeriche, film festival della migrazione e del gusto. Il festival è infatti legato al territorio ligure, alle sue storie di migrazione e alle tradizioni sociali, culturali, artistiche ed enogastronomiche del Tigullio.
Un'altra mostra che merita di essere visitata comprende fotografie di particolari di Sestri Levante, stampate con antiche tecniche che rendono la cittadina ancora più suggestiva.
Anche quest'anno ritorna la rassegna «Palco sul Mare» che vede come protagonisti Zelig, Ballarò e Mai dire Goal, Cacioppo con lo spettacolo comico «Testa di cane» e il musicista Mauro Pagani. Pagani, durante il suo concerto, ripercorrerà la tradizione dalla PFM alla collaborazione con Fabrizio De André per il quale scrisse le musiche della canzone «Creuza de ma».
Nel segno della tradizione sarà allestita anche la sagra del Bagnun che quest'anno ospiterà il cantante Dino e gli Homo Sapiens, oltre alla Barcarolata, il carnevale delle barche che sfileranno di notte nella baia di Portobello.