Settanta arresti in poche ore

Settanta persone arrestate e 43 denunciate è il bilancio dell’attività di contrasto alla criminalità nelle ultime 48 ore, operata a Roma dai circa 800 carabinieri, che come ogni giorno vengono impiegati nei servizi esterni. Sono state eseguite perquisizioni, controlli di sorvegliati speciali e posti di blocco sulle principali arterie stradali.
Circa 28 i chilogrammi di droga sequestrati, 42 le patenti ritirate ad automobilisti che guidavano sotto l’effetto di alcool e droga, 7800 le persone identificate. La maggior parte degli arresti sono stati eseguiti in flagranza di reato. Ventisette gli spacciatori arrestati, di cui un minorenne, 23 italiani e 4 stranieri, mentre vendevano droga, in particolare cocaina, hashish e marijuana, fuori dai locali e in strada. Alle porte di Roma è stata trovata anche una piantagione di canapa indiana e dodici giovani italiani sono stati segnalati alla prefettura di Roma come assuntori. Gli altri arresti sono stati effettuati per reati come rapine, borseggi, furti e abusivismo commerciale.