Sette chef per 7 giorni Sul lago di Como il Simposio del gusto

Uno chef stellato al giorno. Da Davide Oldani ad Antonino Cannavacciuolo passando per la cucina russa molecolare di Anatoly Komm e quella salutare di Alessandro Circiello. Torna la seconda edizione del «Simposio del Gusto» al Castadiva Resort & SPA, l'esclusiva struttura 5 stelle lusso di Blevio sulla sponda orientale del Lago di Como. Una settimana, che partirà il 9 dicembre, tutta dedicata a chef d'eccellenza italiani e internazionali, selezionati per le loro capacità d'interpretare il cibo.
«Dopo il successo dello scorso anno - ci spiega Andrea Luri, direttore generale dell'hotel - abbiamo voluto riproporre al pubblico la kermesse con importanti novità».
Ci racconta quali?
«Oltre a uno speciale premio - in giuria giornalisti e personalità del mondo enogastronomico - che sarà consegnato agli chef, avremo nel fine settimana un interessante mercatino enogastronomico dedicato ai prodotti italiani e locali d'eccellenza. Tra questi, i vini del consorzio della Valtellina e del lago di Como, salumi e formaggi a km 0, la birra artigianale lombarda e il "toc" specialità tipica lariana secondo la tradizione dello chalet da Gabriele di Bellagio. Il tutto accompagnato da postazioni di street food di alta qualità.
Come rispondono gli stranieri alla degustazione di prodotti locali e italiani?
«Benissimo. Abbiamo molte prenotazioni che arrivano dall'America, dalla Russia e dall'Inghilterra per questa manifestazione. In Italia c'è una cucina molto varia, difficile che uno straniero possa conoscere bene un piatto locale, ma lo apprezzano anche perché lo considerano di nicchia».
Non c'è solo pasta quindi...
«No anche se nei corsi di cucina che organizziamo ogni anno i clienti dell'albergo, ma anche i proprietari di ristoranti italiani, vogliono sapere come si fa la pasta fresca e quella ripiena.
Da quale menu è più attratto?
«Tutti. Ma sono molto curioso di provare la quaglia che preparerà Massimo Spigaroli e ovviamente il culatello presente in tutti i suoi piatti».
Gusto ma anche relax a cinque stelle..
«Certo. Dopo aver provato nella nostra spa di 1300 mq il nostro trattamento Redcarpet che prevede l'uso di cellule staminali vegetali, studiati da un'equipe medica universitaria in esclusiva per noi sarete pronti per la cena stellata, proprio come una diva».