Le sette sorelle liguri all’assalto della serie D

Per la nostra regione, se non è un record assoluto poco ci manca: sono ben sette le squadre liguri che prendono il via oggi nel campionato di Serie D. Tra queste, anche il nuovo Spezia, rinato dalle ceneri dalla società che sino a tre mesi fa militava in serie B, e che nel giugno 2007 sconfisse in campionato a Torino la Juventus.
Andiamo con ordine. Oltre agli aquilotti - che hanno in panchina l'ex blucerchiato Marco Rossi - ai nastri di partenza troviamo sei altre squadre di casa nostra: Sestrese, Savona, Lavagnese, Sarzanese, Sestri Levante ed Entella, quest'ultima che torna in «D» dopo sette anni. A queste, vanno aggiunte le «quasi liguri» Derthona e Novese; i «Leoncelli» di Tortona presentano al centro dell'attacco «Lulù» Oliveira (ex Fiorentina e Cagliari), mentre i biancocelesti di Novi in avanti si sono assicurati l'ex genoano Zaniolo, uomo che può fare la differenza. Completano il girone Albese, Biellese, Casale, Ciriè, Lottogiaveno, Pro Settimo, Rivoli, Valle d'Aosta, Cuneo e Rivarolese: quest'ultima non è la Rivarolese che tutti conosciamo (gli «Avvoltoi» di Rivarolo vegetano ahimè da anni in Seconda Categoria) ma un team dell'hinterland torinese.
Gli obiettivi delle liguri? Lo Spezia è la grande favorita per la promozione, ma anche Savona e Sestrese non nascondono mire di alta classifica (play off). Da decifrare il campionato di Sestri Levante, Lavagnese e Sarzanese, quest'ultima forte di un recentissimo gemellaggio con la Roma. Per l'Entella il traguardo dichiarato è una tranquilla salvezza. Ieri prima tappa: 0-0 con il Pro Settimo nell’anticipo a Borzoli.