Sette volte Ligabue: ed è record

Sette concerti tra i sette colli. Ligabue torna in grande stile per il lancio del suo primo greatest hits, riprendendo la via del palco a quasi un anno dall’ultima esibizione. Sette date, tra il 17 e il 26 novembre al Palalottomatica, per presentare al pubblico Ligabue - Primo Tempo e Ligabue - Secondo Tempo. Due differenti raccolte in uscita separatamente (la prima a novembre, la seconda a maggio del 2008) che oltre al meglio della produzione del Liga comprenderanno alcuni inediti, prodotti da Fabrizio Barbacci e Corrado Rustici. Il «primo tempo» racconterà la storia del musicista emiliano dagli esordi (il disco omonimo del ’90) a Buon compleanno Elvis, pubblicato nel ’95. Il «secondo tempo» partirà da Su e giù da un palco (’97) e arriverà a Nome e cognome, l’album di studio più recente, uscito nel 2005. I due dischi conterranno anche tutti i videoclip di Ligabue. Non è un caso che il musicista si sia cimentato anche con la macchina da presa, dimostrando talento, passione e competenza. Qualità che continuano ad animare la sua attività, se ha scelto un titolo così cinematografico per le sue due raccolte di canzoni. I biglietti per i concerti saranno in vendita da domani al prezzo di 35 euro per il posto unico e 50 per il posto numerato, cui vanno aggiunti i diritti di prevendita. Le date romane del «7+7 live», tutte a novembre (17, 18, 20, 21, 23, 24, 26), saranno caratterizzate da una produzione speciale, ideata per l’occasione: saranno sfruttati tutti gli spazi a disposizione e verrà proposto un uso interattivo degli schermi. Dopo il discusso trionfo del Campovolo, un altro record per Ligabue: mai nessuno, infatti, si era esibito per sette volte in dieci giorni in strutture della capienza del Palalottomatica (e del Datch Forum, nel caso dei concerti milanesi di dicembre). In conclusione, una curiosità sulla scelta del numero 7, svelata dallo stesso Ligabue: «Sette sono le lettere che compongono il mio nome e cognome. Le iniziali sono dei sette rovesciati. Il sette gennaio è il mio onomastico. Il mio primo concerto c'è stato nel ’87, mentre è del ’97 la prima esibizione a San Siro».