Il settembre caldo degli scioperi

Settembre difficile per il trasporto aereo e per le telecomunicazioni. E l'ondata di proteste non risparmierà nemmeno la scuola, in apertura dell'anno scolastico, e il pubblico impiego. Terminata la tregua per le ferie estive, sono in arrivo disagi per chi volerà in aereo. Lunedì 6 settembre a fermarsi saranno i Cobas dell'Enav-centro controllo di Roma dalle 12 alle 16.
Il 9 settembre incroceranno le braccia per 4 ore (dalle 12 alle 16) i lavoratori dell'Enav-Acc Roma aderenti però ai Cobas Lavoro Privato Roma Acc. Lunedì 20 invece a protestare per 24 ore (dalle 00 alle 24) saranno i dipendenti di Alitalia Cai-Air One aderenti a Filt-Cgil, Ipa, Avia, Anpac. Sempre nella stessa giornata si fermeranno dalle 10 alle 14 i lavoratori della Livingston Spa iscritti a Rsa Anpav.
Ancora il 20 settembre ci sarà uno stop dei dipendenti Meridiana Fly: dalle 12 alle 16 per gli aderenti a Rsa Filt Cgil e Uiltrasporti. Giovedì 30 settembre sarà di nuovo la volta dei dipendenti Alitalia Cai aderenti a Filt Cgil, Fit Cisl, Uilt e Ugl Trasporti che non andranno a lavoro dalle 12 alle 16. Sul fronte delle telecomunicazioni il 7 settembre ci sarà lo stop dei lavoratori Bt Italia aderenti a Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil per l'intero turno di lavoro. Il 10 settembre a incrociare le braccia saranno invece i dipendenti di Ericsson Telecomunicazioni aderenti alle stesse organizzazioni sindacali (intero turno) e per l'intera giornata invece sciopereranno gli iscritti all'Ugl.
Ancora il 27 settembre a fermarsi sono i dipendenti del ministero della pubblica istruzione aderenti al Sisa per tutto il giorno. E sempre il 27/9 nel pubblico impiego protesterà la Federazione sindacati indipendenti-Usae per l'intera giornata. Stop infine anche per il trasporto ferroviario ma solo a partire dalle 21 del 30 settembre: per 24 ore ad incrociare le braccia saranno i lavoratori aderenti a Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl Trasporti, Orsa Trasporti, Faisa e Fast. Il 1 ottobre infatti sarà una giornata 'nerà per chi si sposta in città con treni, bus e tram fermi: le stesse organizzazioni sindacali per l'intera giornata hanno infatti proclamato uno sciopero per il trasporto pubblico locale.