A settembre tutti a scuola di rock

Francesca Scapinelli

Rock è bello. Sei giorni di lezioni intensive rivolte agli Elvis in erba, con insegnanti come il chitarrista di Vasco Rossi, il batterista di Jovanotti e il bassista di Alex Britti. È la nuova proposta del Saint Louis College of Music, scuola di musica che da trent’anni offre formazione con indirizzo jazz, rock e blues e le cui tre sedi romane - dal prossimo autunno quattro - sono frequentate da 1200 allievi all’anno, italiani e non solo. Dal 4 al 9 settembre, a due mesi dalla seconda edizione di «Roma Jazz’s cool», si terrà il «Rock’s Cool», corso di specializzazione e perfezionamento nel genere musicale che dagli anni Cinquanta ha appassionato persone di ogni età, si pensi ai Beatles e Rolling Stones a Elton John per fare qualche nome illustre. I moduli in programma riguardano la tecnica, l’improvvisazione, il linguaggio e il suono di una rock band. Le materie dei corsi professionali del Saint Louis, in genere, comprendono lo studio del proprio strumento e di altri complementari, l’armonia, l’allenamento all’ascolto (ear training), la musica d’insieme, la storia del jazz e del rock, pratica di studio di registrazione, improvvisazione, elettronica e hard disk recording. Dalla mattina al pomeriggio, per un costo totale di 250 euro, gli iscritti al corso impareranno a diventare rocker «di origine controllata», in incontri didattici con Saturnino e Roberto Gallinelli (basso), Ricky Portera e Mario Schilirò, Alessandro Centofanti e Josè Fiorilli (tastiere), Agostino Marangolo (batteria), Francesco Di Giacomo e Diego Caravano (voce). A questi si aggiungeranno gli artisti responsabili dei laboratori in cui, tra l’altro, si tratteranno gli aspetti connessi al suono e all’effettistica (Lello Panico, Marco Manusso, Gianluca Perdicaro, Daniele Pomo, Gianfranco Gullotto, Tollak e altri). Gli studenti, cui alla fine sarà rilasciato un attestato, potranno anche partecipare alla Master Class, una serie di appuntamenti didattici di due o tre ore aperta a tutti (al costo di circa 12 euro). Sabato 9 settembre, infine, un concerto serale concluderà «Rock’s cool»: suoneranno i gruppi nati durante la sessione (ingresso libero).
Per la prima volta quest’anno, il Saint Louis College, diretto dal 1998 da Stefano Mastruzzi, prevede alloggi per gli studenti non residenti, nello stesso edificio che è sede della scuola.
College of Music, via Urbana 49 a; Saint Louis Music Center, via Cimarra 19 b. Per informazioni: 06.4870017.