Setterosa e Ungheria con l’incubo rigori

nostro inviato a Melbourne

Il setterosa domani andrà in campo con il pallottoliere per conquistare la qualificazione diretta al quarto di finale (altrimenti giocherà l’ottavo) e con l’incubo dei rigori. Stramberie del regolamento: ieri le donne della pallanuoto hanno battuto Cuba 17-5, mentre l’Ungheria ha sconfitto la Nuova Zelanda 17-7. Ora, per il primato del girone, conterà la miglior differenza gol nei confronti della terza in classifica. Quindi Italia e Ungheria, che sono a pari punti, dovranno tenere i conti, invertendo le avversarie. Ma se per un caso della sorte, entrambe finissero alla pari, dopo aver scartato le altre possibilità, le due squadre si ritroveranno in vasca il giorno dopo (!) per decidere tutto ai rigori, come si trattasse di un torneo di ragazzini. Stasera è tardi, domani decidiamo chi vince. Prima assoluta anche per i rigori.